SPORT/CICLISMO: 38.CAMPIONATO ITALIANO INTERAUTOSTRADALE ALL’ELBA 21-28 MAGGIO

LE PROVE 6Altimetria Crono Individuale-page-001SULLE STRADE DA SEMPRE PALESTRA PER GLI

APPASSIONATI DELLO SPORT DEL PEDALE

PERCORSI PANORAMICI E TECNICI CHE CONTENTONO LA PARTECIPAZIONE DI AGONISTI E AMATORI

L’EVENTO RITORNA IN TOSCANA DOPO 4 ANNI DOPO SAN VINCENZO IN MAREMMA

Con la primavera riparte la passione per il pedale. Passione che per i ciclisti delle società autostradali italiane non si è sopita neppure d’inverno. E che troverà la sintesi migliore, come ogni anno, nel Campionato italiano inter auto stradale di ciclismo. Che si terrà dal 21 al 28 maggio, è giunto alla 38. edizione, e avvicinandosi al quarantennale ritorna in uno dei luoghi simbolo del ciclismo italiano: l’isola d’Elba. Dopo cinque anni, il Campionato farà tapp1elba2017altimetriacicloturisticaa nel rinnovato Villaggio Ortano Mare, che proprio dopo il Campionato aveva rilanciato la sua vocazione per ospitare i ciclisti. Nei dintorni, infatti, i p
ercorsi per le due ruote sono innumerevoli. E hanno avuto per pr4elba2017altimetriagarainlineaotagonisti campioni di oggi e del passato, come Fausto Coppi. Percorsi, per gran parte immersi in un ambiente, quello dell’isola d’Elba, dalle mille sfaccettature. Man mano che ci si sposta sull’isola infatti, si scoprono skyline nuove e suggestive. Scorci del mare, cale da
lle acque di estrema limpidezza e paesaggi splendidi. Che fanno dell’isola d’Elba una delle mete irrinunciabili per gli amanti del mare, della natura, delle strade ricche di passaggi impegnativi, ma facili da percorrere, per tutti. Con il progresso, dagli anni ’70 a2elba2017cronosquadre oggi, quasi tutte le strade insulari sono ormai state asfaltate. Per rendere l’isola più accogliente nei confronti dei turisti. Ciò ha ridotto l’appeal delle strade che erano divenute fino alla fine degli anni ’80 un’icona del rally su terra. Così, per ricavare un tracciato sul quale ospitare la prova di MTB-Cross country del Campionato, Andrea Taccini, presidente del club Cicli Brandi Elba Team di Portoferraio, che assieme al Comitato organizzatore del Campionato presieduto da Luca Morandini organizza l’evento, ha trovato un percorso a 3elba2017anellogaraCapo d’arco: dopo un km di lancio del gruppone del centinaio di partecipanti, un circuito di tre chilometri, che sarà ripetuto quattro volte, proporrà ai partecipanti la salita, il falsopiano, il single track, la discesa, con un dislivello di 700 mt. Pendenze del 5/6 per cento che non impediranno ai partecipanti di sbirciare sull’incredibile panorama marino dell’isola. Il tracciato si trova all’interno del Parco dell’Elba, attorno a un promontorio a picco sul mare Tirreno. “Per buona parte – ci anticipa Taccini – il tracciato delle quattro prove su asfalto che i concorrenti dovranno affrontare, ricalcherà quello dell’edizione precedente, avendo scelto nuovamente Ortano come base logistica”. Un’unica variante riguarda la Corsa in linea, che sarà affrontata in senso inverso. Dalla fine di La Parata, si andrà verso Rio nell’Elba, poi Rio Marina, che sono i due Comuni sui quali si svilupperà la prova. Quindi la salita verso Cavo, il lungomare e l’arrivo a Rio nell’Elba. Due i giri da percorrere per una lunghezza complessiva di 50 km. La Cronometro a squadre sarà uguale a quella del 2012, da Rio Marina a Cavo, di 10 km. La Cronoscalata andrà da Cavo a La Parata e arrivo dove finis5elba2017altimetriamtbdalaghettoce la salita, dopo 5 km. La Cicloturistica da Ortano dirigerà verso Porto Azzurro, porto Ferraio, Bivio Lacona, Colle Reciso, Capoliveri con punzonatura in piazza e ritorno a Ortano dopo circa 55 km. “Come si può notare – conclude Taccini – non mancheranno i motivi di interesse anche sotto l’aspetto tecnico-agonistico che fanno di queste strade una palestra ideale per lo sport del pedale”.

L’Ufficio stampa

Carlo Morandini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *