RIVIERA FRIULANA: NUOVO CORSO ALLA VECCHIA FINANZA CON DANILO CHE VI TRASMETTE L’ESPERIENZA MEDITERRANEA E DELLA SUA SICILIA

CODIUVATO DAL PASTICCERE GIUSEPPE COSENTINO CHE CREA I DOLCI SUL MOMENTO E SU MISURA PER LE ATTESE DEGLI OSPITI

Se Hemingway ripassasse da queste parti potrebbe essere distolto dalle sue pulsioni creative dai sapori mediterranei che quest’estate è si sono potuti gustare alle foci del fiume Tagliamento, al Ristorante La Vecchia Finanza. O, più sicuramente, sarebbe stato corroborato da una location calda e accogliente, immersa nel verde dell’habitat delle rive del fiume, adagiata tra la pineta e l’adiacente campeggio della Sil. Certamente, il nipote John qui una capatina verrà a farsela. E potrà apprezzare la sala del caminetto, che è dedicata al nonno scrittore. Ma, soprattutto, potrà degustare una cucina che ha saputo mediare tra la tradizione adriatica e i sapori di mare mediterranei. La svolta, all’avvio della stagione, l’ha data Danilo Imbrogiano, un giovane di origini siciliane che da ragazzo ha iniziato a lavorare nei locali stellati e di pregio, in Italia e all’estero, per costruirsi un’esperienza mirata. La sua passione è infatti quella di gestire i ristoranti e il personale dei locali della ristorazione. Così ha deciso, d’accordo con la proprietà, di ringiovanire il look del ristorante, ravvivandolo con richiami al vicino ambiente marinaro. E scegliendo colori idonei alla migliore ospitalità. In cucina, le materie prime sono selezionate. E anche parte del pesce fresco proviene dalle realtà di pregio della sua Sicilia. Per esempio il ricco antipasto crudo e caldo: i gustosi scampi sono di Mazara del Vallo. Le ostriche invece provengono dalla zona. Assieme al sautée di cozze e vongole è proposta una ghiotta caponata siciliana. Il tutto abbinato dapprima a un Prosecco, quindi a un siciliano Insolia, azienda Duca di Salaparuta. Il pesce nobile, per esempio un dentice, è pescato all’amo in Sicilia. E poi? Il caffè e il dolce sono gli ultimi sapori che assaggiamo al ristorante. E sono quelli che maggiormente ricordiamo perché rappresentano la parte finale del pranzo o della cena. Né è ben consapevole Danilo Imbrogiano. Ma il maestro pasticcere Giuseppe Cosentino, ne ha fatto una ragione di vita. Innamorato dell’arte pasticcera grazia alla passione che suo padre, Nini, gli aveva saputo trasmettere, Cosentino ha trascorso l’estate A La vecchia finanza. Per deliziare gli ospiti con le sue creazioni. “Il mio obiettivo – spiega – è quello di dare piacere al palato dei commensali. Per questo creo dolci che debbono trasmettere emozioni del gusto e lasciare un ottimo ricordo al palato”. Sono circa tremila le varianti dolci che Cosentino ha creato finora. Anche nel ristorante lignanese, a fine pasto avvicina i commensali e propone i dolci più consoni a ciascun degustatore. Il suo fine è quello di creare, inventare e stupire:-“rendere felici donando sorrisi”. Dopo avere appreso l’arte pasticcera da Tino Venuti, Luca Montersino, Eliseo Tonti, Luca Caviezel, maestri del dolce, è passato dalla pasticceria alla ristorazione. Proprio per poter essere più vicino ai degustatori. Infatti, anche a La Vecchia Finanza, nel corso del pranzo o della cena lo noterete scrutare le scelte dei piatti di ciascuna tavolata. Poi un breve colloquio. Quindi Giuseppe si ritira per qualche minuto per comporre le sue golosità. Qualche esempio? Mousse di cioccolato bianco con bavarese al latte e croccante di nocciole salate; mousse pistacchio con cuore di cioccolato e croccante di pistacchio, mousse yogurt magro all’amarena su biscotto pasta novecento, tiramisù scomposto con spuma di caffè, cannolo rotto alla ricotta su un letto di crema di mandorle, orologio di tartellette di pasta frolla con crema chantilly e fragoline di bosco… E non è finita qui! Il resto… Ormai nella prossima stagione.

Carlo Morandini

Lignano Sabbiadoro, 13 settembre 2015.

larivierafriulana®

NEWSLETTER

Lignano Sabbiadoro – Udine (Italia)

Sito:    www.larivierafriulana.it

Email: info@larivierafriulana.it

Tel:     +39 335 370816

Skype: charliesette

Faceboook: RIVIERA FRIULANA

Twitter: @rivierafriulana

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *