Per la prima volta Lignano Sabbiadoro ospita un incontro della Nazionale di calcio.

IMG-20171113-WA0031 (1)Domani alle 15 la partita contro l’Olanda

Nel Comune di Lignano Sabbiadoro, con inizio alle ore 12.30, puntuale come il calcio dal dischetto dell’avvio della partita, si è svolta la conferenza stampa di presentazione della partita della Nazionale italiana under 20 in programma domani, 14 novembre 2017, alle ore 15, alla Stadio ‘Teghil’ di Lignano Sabbiadoro.

Condotta da Giuseppe Ingrati, responsabile della comunicazione della Nazionale giovanile azzurra, è stata aperta dal sindaco di Lignano, Luca Fanotto, il quale ha ricordato che gli impianti sportivi della città balneare sono stati modernizzati di recente, e per questo è ora possibile ospitare questo, e altri eventi.

“Per il Teghil di Lignano – ha ricordato Fanotto – si tratta di un esordio: infatti, è la prima volta che la formazione azzurra di calcio gioca in questo stadio: un evento che fa onore alla località e rende orgogliosi tutti i cittadini. Assistere all’esecuzione dell’inno nazionale, e all’alzabandiera del tricolore nostro prima del fischio d’inizio è sempre emozionante, e ci sono tutte le premesse per un grande risultato”.

“Quindi – ha concluso – non ci resta che aspettare con fiducia la partita di domani, e che vinca il migliore”.

Anche il vice sindaco di Lignano, Marosa, che è stato l’artefice di questo evento perché aveva proposto alla Federazione italiana calcio (Figc.it), settore giovanile, la disponibilità dello stadio Teghil, si è augurato che la partita di domani sia il primo di una lunga serie di eventi destinati a far vivere la località balneare anche oltre la stagione estiva.

In città c’è fermento in vista dell’incontro, e per consentire ai più giovani di partecipare a questa grande occasione, tutte le scuole sono state convocate per presenziare alla partita.

Ha poi preso parola il ‘mitico’ Evaristo Beccalossi, ex giocatore dell’Inter, e oggi capo della delegazione della nazionale giovanile.

Il quale si è detto ottimista sulla partita di domani, anche se l’ Olanda è una squadra molto forte, perché la nazionale arancione punta molto sulla formazione giovanile.

Per Beccalossi, sarà dunque una partita molto combattuta: si tratterà di un banco di prova importante.

Non solo, ma per l’ex interista bisogna puntare molto sui giovani, investendo per farli crescere affinché ci sia un ricambio continuo per la prima squadra.

La nostra nazionale sta lavorando bene in questo senso: l’Italia Under 20 non era mai arrivata a questi risultati.

“E quindi – ha aggiunto Beccalossi – siamo tutti molto emozionati: l’obiettivo primario è quello di creare potenzialità per l’Under 21, la formazione della fascia d’età superiore, perché fra un anno l’Italia ospiterà proprio il campionato europeo Under 21”. E gli azzurri vogliono esserne protagonisti.

Il Mister Federico Guidi dell’ under 20 ha chiuso la presentazione fornendo indicazioni tecniche sulla partita di domani, sui giocatori e i suoi obiettivi.

E ha infine consegnato la maglia della formazione azzurra al sindaco Fanotto, con sopra stampato il suo nome

Ida Donati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *